Soluzioni nel 2021 - adattarsi a una nuova normalità
Insights

Soluzioni nel 2021 – adattarsi a una nuova normalità

  • In una fase storica senza precedenti, i clienti faticano a creare portafogli ben diversificati e devono fare i conti con l’aumento dei costi per le garanzie e con la gestione di passività molto onerose. Dopo essersi affidati per decenni alla diversificazione degli investimenti nel reddito fisso, ora devono trovare nuovi modi per coprire le esposizioni, puntando al contempo ad accrescere il proprio patrimonio.
  • Classi di attivi quali infrastrutture, private equity e immobili offrono la necessaria combinazione di diversificazione e rendimento, ma celano anche insidie dovute alla loro scarsa liquidità e ai periodi di lock-up (blocco delle vendite), e quindi si addicono meno a un’asset allocation dinamica rispetto ad altre classi di attivi. Non dobbiamo sottovalutare tale dilemma quando creiamo portafogli di investimento a lungo termine.
  • I clienti cercano portafogli di credito di qualità elevata,
    che nel prossimo anno saranno meno esposti alle
    inadempienze causate dalle ripercussioni economiche della
    crisi. Il nostro approccio fortemente basato sulla ricerca svolge
    un ruolo cruciale in tal senso e ci consente di creare portafogli
    orientati alla qualità che comprendono solo esposizioni mirate.
  • Inoltre, l’invecchiamento demografico e l’aumento delle prospettive di vita spingono in primo piano la pianificazione previdenziale. Stando ai dati delle Nazioni Unite, nel 2018 il numero di ultrasessantacinquenni ha superato per la prima volta nella storia quello dei bambini al di sotto dei cinque anni. Entro il 2050 gli ultra sessantacinquenni saranno il doppio dei bambini di età inferiore ai cinque anni.

Quale tipo di soluzioni su misura stanno cercando i nostri clienti, sia istituzionali sia attivi nella consulenza, in un mondo
disperatamente alla ricerca di rendimento, incline alle insolvenze e sempre più vecchio? Il calo dei rendimenti dei titoli di Stato del mondo sviluppato a livelli mai visti prima ha decisamente ridotto l’efficacia dei tradizionali metodi di diversificazione della duration nel reddito fisso e nel credito.

Scorgiamo un crescente interesse verso approcci alternativi nella creazione di portafogli di investimento a lungo termine che includano una asset allocation strategica dinamica, ossia adeguata attivamente a diverse condizioni di mercato, e la ricerca di ulteriori strategie di diversificazione nei portafogli mediante classi di attivi alternative. Alimentato dal vertiginoso aumento dell’indebitamento di governi e società dovuto alla diffusione pandemica del Covid-19, il debito globale ha toccato livelli record,1 addirittura superiori a quelli successivi alla crisi finanziaria globale del 2009. Quando la pandemia sarà finalmente conclusa è probabile che ci ritroveremo in un mondo con un’inflazione e una crescita deboli e tassi d’interesse ancora bassi per un periodo più lungo del previsto, e con default societari in aumento.
L’esigenza di portafogli strategici ben diversificati
In questa fase storica senza precedenti, i clienti faticano a creare portafogli ben diversificati e devono fare i conti con l’aumento dei costi per le garanzie e con la gestione di passività molto onerose. Dopo essersi affidati per decenni alla diversificazione degli investimenti nel reddito fisso, ora devono trovare nuovi modi per coprire le esposizioni, puntando al contempo ad accrescere il proprio patrimonio. Come possiamo creare portafogli strategici in grado di offrire la stessa diversificazione storicamente fornita dal reddito fisso quando i rendimenti erano superiori?
Classi di attivi quali infrastrutture, private equity e immobili offrono la necessaria combinazione di diversificazione e rendimento, ma celano anche insidie dovute alla loro scarsa liquidità e ai periodi di lock-up (blocco delle vendite), e quindi si addicono meno a un’asset allocation dinamica rispetto ad altre classi di attivi. Non dobbiamo sottovalutare tale dilemma quando creiamo portafogli di investimento a lungo termine.
Come anticipato, aumenta la propensione ad assumere un approccio dinamico di asset allocation. Un simile approccio prevede l’utilizzo di segnali volti a identificare una serie di condizioni di mercato, ad esempio ribassista, neutrale, rialzista e fortemente rialzista, con conseguente aumento o riduzione attiva del rischio all’interno di un portafoglio strategico. Tramite strumenti liquidi, i portafogli possono cambiare rapidamente la loro composizione assumendo asset allocation predefinite, al fine di allinearsi a ciascuno di questi contesti.

Classi di attivi quali infrastrutture, private equity e immobili offrono la necessaria combinazione di diversificazione e rendimento... ma riservano delle insidie

L’esigenza di credito di qualità su misura
Molti dei nostri clienti sono consapevoli che le gravi recessioni del 2020 si tradurranno in inadempienze su crediti nel 2021/22, quando i governi ritireranno il sostegno all’economia. Il mercato del credito cinese sta già subendo le conseguenze del Covid-19. Il ritiro del sostegno governativo alle società statali ha scatenato un’ondata di inadempienze sulle obbligazioni. Nel ciclo del Covid-19, Europa e Stati Uniti seguono l’Asia con un certo ritardo e il rischio è che prima o poi debbano confrontarsi con rischi di credito simili.
I nostri clienti che investono in portafogli multi-asset o di credito sono ben consapevoli di questo rischio. Di conseguenza, cercano portafogli di credito di qualità elevata, che nel prossimo anno saranno meno esposti alle inadempienze causate dalle ripercussioni economiche della crisi. Il nostro approccio fortemente basato sulla ricerca svolge un ruolo cruciale in tal senso e ci consente di creare portafogli orientati alla qualità che comprendono solo esposizioni mirate.
Pressioni demografiche e normative
Al di là di queste problematiche immediate, l’invecchiamento demografico e l’aumento delle prospettive di vita spingono in primo piano la pianificazione previdenziale. Stando ai dati delle Nazioni Unite, nel 2018 il numero di ultrasessantacinquenni ha superato per la prima volta nella storia quello dei bambini al di sotto dei cinque anni.2 Entro il 2050 gli ultra sessantacinquenni saranno il doppio dei bambini di età inferiore ai cinque anni.

Il nostro approccio fortemente basato sulla ricerca ci consente di creare portafogli orientati alla qualità che comprendono solo esposizioni mirate

Assicuratori e clienti che operano nella consulenza si confrontano con questa problematica quando offrono soluzioni di investimento o di garanzia ai propri clienti. Nel 2021 tutto ciò, unito alla nuova sfida della maggiore regolamentazione e all’introduzione di due nuovi standard contabili (IFRS 9, strumenti finanziari; e IFRS 17, contratti assicurativi), costringerà le aziende a ripensare il modo in cui allineano attivi e passivi e sviluppano i propri prodotti, e quindi anche il modo in cui costruiscono portafogli ben diversificati e attenti al capitale.

Conclusioni

Nel 2021 e anche successivamente, gli investitori reagiranno alle sfide emergenti assumendo nuovi approcci alla gestione di investimenti e passività. Le crescenti pressioni normative, l’invecchiamento dei clienti e la scarsa diversificazione nei portafogli di investimento saranno fonte di preoccupazione per molti di loro. In ogni caso, creare portafogli strategici dinamici ben diversificati, informati e ben calibrati è imprescindibile nel 2021 a fronte della mancanza di fiducia nel reddito fisso come strumento di diversificazione del rischio nei portafogli, dei crescenti rischi di inadempienza e del contesto di bassissimi tassi d’interesse. I nostri clienti creeranno portafogli prendendo anche in considerazione l’investimento responsabile, in funzione delle loro convinzioni e di una tendenza ormai largamente diffusa nel settore. Questo consentirà loro di adattarsi a un mondo particolarmente complesso di rendimenti bassi sul reddito fisso, crescente regolamentazione e insufficiente diversificazione.
22 Dicembre 2020
Lorenzo Garcia
Lorenzo Garcia
Responsabile Soluzioni d’investimento, regioni EMEA e APAC
Share article
Share on twitter
Share on linkedin
Share on email
Argomenti principali
Argomenti correlati
Listen on Stitcher badge
Share article
Share on twitter
Share on linkedin
Share on email
Argomenti principali
Argomenti correlati

PDF

Soluzioni nel 2021 – adattarsi a una nuova normalità

1 Il debito globale è cresciuto di 15 mila miliardi di dollari nei primi tre trimestri del 2020 e ora sosta sopra quota 272 mila miliardi di dollari; Attack of the Debt Tsunami; Global Debt Monitor; Institute of International Finance.

2 Nazioni Unite. World Population Prospects 2019. https://population.un.org/wpp/Publications/Files/WPP2019_Highlights.pdf

Informazioni importanti

Il presente materiale è realizzato a scopi puramente informativi e non costituisce un’offerta o una sollecitazione all’acquisto o alla vendita di qualsivoglia titolo o altro strumento finanziario, né alla fornitura di servizi o consulenza in materia di investimenti. Il riferimento a specifiche azioni o obbligazioni non deve essere considerato una sollecitazione all’acquisto. Le analisi riportate nel presente documento sono state effettuate da Columbia Threadneedle Investments ai fini delle proprie attività di gestione degli investimenti, potrebbero essere state utilizzate prima della pubblicazione ed essere state inserite nel presente documento per caso. Tutte le opinioni contenute nel presente documento sono valide alla data di pubblicazione, possono essere soggette a modifiche senza preavviso e non devono essere considerate una consulenza in materia d’investimento. Le informazioni provenienti da fonti esterne sono considerate attendibili ma non esiste alcuna garanzia in merito alla loro precisione o completezza. Il presente materiale include riflessioni su eventi futuri, tra cui previsioni di condizioni economiche e finanziarie a venire. Né Columbia Threadneedle Investments, né tanto meno alcuno dei suoi amministratori, dirigenti o dipendenti rilascia alcuna garanzia, dichiarazione o qualsivoglia altra assicurazione circa l’accuratezza di tali previsioni.

Analisi correlate

12 Settembre 2022

William Davies

Global Chief Investment Officer

William Davies, Global CIO, analizza le condizioni del mercato azionario, obbligazionario e delle materie prime.

William Davies, Global CIO, analizza le condizioni del mercato azionario, obbligazionario e delle materie prime.
Watch time - 6 min
12 Settembre 2022

William Davies

Global Chief Investment Officer

William Davies, Global CIO, offre il suo punto di vista su emissioni zero, asset allocation, utili societari e settore tecnologico.

William Davies, Global CIO, offre il suo punto di vista su emissioni zero, asset allocation, utili societari e settore tecnologico.
Watch time - 6 min
12 Settembre 2022

William Davies

Global Chief Investment Officer

William Davies, Global CIO, analizza l’andamento dei mercati globali, la guerra in Ucraina e i timori di recessione.

William Davies, Global CIO, analizza l’andamento dei mercati globali, la guerra in Ucraina e i timori di recessione.
Watch time - 6 min

Potrebbero interessarti anche

Approccio d'investimento

Il lavoro di squadra ci differenzia ed è fondamentale per il nostro processo di investimento, che è strutturato per facilitare la valutazione, la generazione e l’attuazione di buone e solide idee di investimento per i nostri portafogli.

Fondi e Prezzi

Columbia Threadneedle Investments offre una gamma completa di fondi di investimento che rispondono ad un’ampia scelta di obiettivi.

Capacità d'Investimento

Offriamo una vasta gamma di strategie e soluzioni d’investimento a gestione attiva che coprono mercati e classi di attività a livello globale, regionale e nazionale.

Conferma i tuoi dati e visita il centro preferenze

*Campi obbligatori

Qualcosa è andato storto. Per favore riprova

Grazie. Ora puoi visitare il tuo centro preferenze per scegliere quali approfondimenti desideri ricevere via e-mail.

Per visualizzare e controllare quali approfondimenti ricevi da noi via e-mail, visita il tuo centro preferenze.