Informazioni sulle modifiche ai tassi d'interesse di riferimento internazionali

I contenuti forniti di seguito hanno scopo unicamente informativo, ossia illustrare alcuni cambiamenti che si stanno verificando nel settore dei servizi finanziari. Non è richiesta alcuna azione da parte degli investitori.

In Columbia Threadneedle stiamo lavorando per garantire un impatto minimo sui nostri clienti. Sarà nostra cura avvisare tempestivamente i diretti interessati in caso di ripercussioni sugli investimenti.
Cosa cambia?

Si stanno apportando modifiche a una serie di tassi d’interesse di riferimento internazionali, denominati IBORS (International Benchmark Interest Rates), che includono tra l’altro il London Interbank Offered Rate (LIBOR). Il tasso LIBOR cesserà di esistere alla fine del 2021 e verrà sostituito con “tassi privi di rischio” (risk-free rate, RFR) più solidi. Anche gli altri IBOR verranno per la maggior parte sostituiti o riformati.

Questo cambiamento produrrà conseguenze per le società di gestione patrimoniale come Columbia Threadneedle Investments nonché per taluni investimenti da noi gestiti per conto dei clienti. La nostra esposizione complessiva all’IBOR/LIBOR è molto contenuta, e non ci aspettiamo cambiamenti sostanziali per quanto riguarda la natura o il profilo di rischio dei nostri fondi o portafogli di investimento, né nelle modalità con cui vengono gestiti.

La transizione verso tassi privi di rischio riveste un’alta priorità per noi e beneficia della supervisione di Nick Ring, il nostro CEO per l’area EMEA. Disponiamo di risorse dedicate per gestire la transizione in ogni suo aspetto e con la massima attenzione, al fine di assicurare un’esperienza ottimale ai nostri clienti e alla nostra attività.

Cosa sono LIBOR e IBOR?
Il LIBOR, o London Interbank Offered Rate, è il tasso d’interesse che alcune delle principali banche di tutto il mondo sarebbero disposte ad applicare alle controparti per concedere loro prestiti. Viene calcolato in differenti valute e per vari orizzonti temporali. Gli IBOR sono altri tassi interbancari applicati nel mondo.

Sia il LIBOR che altri IBOR sono ampiamente utilizzati come tassi di riferimento a breve termine per i prodotti finanziari, tra cui fondi e valori mobiliari (ad es. prodotti derivati oppure obbligazioni).

Per quale motivo si è determinata la situazione attuale?
Oggi sono sempre meno le banche disposte a prestare denaro su base non garantita (ossia senza disporre di una garanzia collaterale a tutela del prestito) e questa riduzione del volume di attività ha reso il LIBOR meno rappresentativo del relativo mercato, essendo divenuto volatile e meno affidabile.

Nel 2017, la Financial Conduct Authority britannica ha reso noto che, a decorrere dalla fine di dicembre 2021, le banche non saranno più tenute ad applicare il tasso LIBOR di riferimento. Tutte le banche e gli operatori di mercato devono pertanto adoperarsi per rimuovere la dipendenza dal LIBOR entro questa data¹.

Da parte nostra, stiamo collaborando con le autorità di regolamentazione per garantire una transizione agevole dal LIBOR (e dagli altri IBOR eventuali) verso i più solidi tassi d’interesse privi di rischio (risk-free rate, RFR).
1 La data ultima per le scadenze del LIBOR in dollari USA è metà 2023 (fatta eccezione per le scadenze a una settimana e a due mesi)
Cosa sono i tassi privi di rischio o RFR?

Gli RFR sono tassi di deposito overnight, basati sull’osservazione di transazioni effettive e non sui contributi interbancari stimati e prospettici.

Il tasso RFR utilizzato varia in base alla valuta. Nel Regno Unito, ad esempio, il nuovo tasso di riferimento sarà il SONIA, o Sterling Overnight Index Average.

La tabella sottostante illustra alcuni RFR sostitutivi attualmente in vigore. Altri potranno essere creati in futuro (ad esempio un tasso a termine prospettico). Siamo impegnati a monitorare attentamente la situazione, seguendo ove necessario le raccomandazioni emanate dai gruppi di lavoro globali.

Tabella 1: RFR alternativi al LIBOR in cinque valute diverse
Valuta
RFR
Gruppo di lavoro
Descrizione
USA flag
Dollaro USA
Secured Overnight Financing Rate (SOFR)
Alternative Reference Rates Committee
Un indicatore generale del costo dell’assunzione di contante in prestito overnight garantito da Treasury statunitensi.
Sterlina
Sterling Overnight Index Average (SONIA)
Working Group on Sterling Risk-Free Reference Rates
Tasso basato su transazioni effettive; rappresenta la media dei tassi d’interesse corrisposti dalle banche che prendono a prestito somme in sterline overnight da altre istituzioni finanziarie.
Europen Union flag
Euro
Euro short-term rate (€STR)
Working Group on Risk-Free Reference Rates for the Euro Area
Misura il costo della provvista all’ingrosso overnight non garantita in euro di banche ubicate nell’eurozona.
An image showing japan flag
Yen
Tokyo Overnight Average Rate (TONAR)
Study Group on Risk-Free Reference Rates
Call rate obiettivo overnight non garantito.
An image showing swiss flag
Franco svizzero
Swiss Average Rate Overnight (SARON)
The National Working Group on CHF Reference Rates
Una media mobile ponderata in base al volume di transazioni concluse e prezzi di riferimento applicati in un dato giorno di negoziazione.
Ad esclusiva finalità informativa.
In che modo Columbia Threadneedle gestisce la transizione?
Al fine di gestire la transizione verso gli RFR, Columbia Threadneedle ha istituito un team di progetto globale e multidisciplinare, supervisionato da un apposito Comitato operativo e direttivo di livello senior.
Partecipiamo a numerosi forum di settore per assicurarci di applicare le migliori prassi disponibili in base all’evolversi della situazione nel rispetto delle indicazioni provenienti dalle autorità di regolamentazione.
Abbiamo intrapreso una valutazione approfondita delle esposizioni finanziarie e non finanziarie agli IBOR a tutti i livelli dell’azienda. Abbiamo stilato piani di transizione e stiamo collaborando attivamente con fornitori terzi in questo ambito.
Come avverrà la transizione per gli investimenti collegati a tassi IBOR?
Considerando la natura e l’utilizzo degli strumenti basati sugli IBOR nei portafogli dei clienti, non è possibile adottare un approccio uniforme alla gestione delle esposizioni. Abbiamo valutato le esposizioni agli IBOR per ciascun desk d’investimento e portafoglio cliente. I nostri piani di transizione sono redatti secondo le indicazioni di gruppi esterni di lavoro globali e specifiche considerazioni riguardanti ciascuna tipologia di investimento collegato a tassi IBOR. Prevediamo di portare a termine la nostra analisi all’inizio del 2021.
I nostri team d’investimento continuano a valutare le eventuali esposizioni agli IBOR nei rispettivi portafogli e monitorano la liquidità sottostante dei titoli. Ove possibile, collaboriamo con emittenti e operatori di mercato per gestire proattivamente la transizione delle nostre esposizioni esistenti, ad esempio ricercando consenso. Limitiamo inoltre nuove esposizioni a strumenti finanziari che fanno riferimento agli IBOR e hanno scadenze in date successive al 2021.
Come avverrà la transizione per i fondi o i mandati che utilizzano gli IBOR come benchmark?
Nei casi in cui i tassi IBOR siano utilizzati ai fini del profilo di rischio, degli obiettivi di investimento o del calcolo delle commissioni di performance, stiamo seguendo i passaggi necessari per adottare i benchmark alternativi opportuni, seguendo un approccio standard di mercato e le raccomandazioni ufficiali.
Quali sono le implicazioni per gli investitori?
Non è richiesta alcuna azione da parte degli investitori. Siamo impegnati a garantire che i nostri clienti siano adeguatamente informati e preparati per l’imminente transizione.
Siamo in contatto con i clienti interessati per consentire loro di valutare tutti gli impatti e le opzioni disponibili.
Per eventuali domande sulle implicazioni di queste modifiche, si prega di contattare il proprio referente Columbia Threadneedle.