Global Sustainable Outcomes T4 2020
Insights

Global Sustainable Outcomes T4 2020

Benjamin Disraeli una volta disse: “Il cambiamento è inevitabile, il cambiamento è costante”, e il 2020 è stato chiaramente un anno di cambiamento. Ciò è stato particolarmente evidente nel modo in cui le imprese e i consumatori hanno sposato le tecnologie digitali nel corso dell’anno, con un rapido passaggio dal commercio fisico all’e-commerce e dai contanti ai pagamenti digitali. Si è registrata inoltre un’accelerazione degli investimenti in applicazioni e servizi cloud, poiché lavoratori e studenti sono stati costretti a spostarsi online. Anche i piani di decarbonizzazione a livello globale hanno preso slancio, poiché i governi di tutto il mondo hanno fissato obiettivi nuovi o più aggressivi di azzeramento delle emissioni nette di carbonio.

Tuttavia, uno degli esiti più sorprendenti del 2020 è stata la velocità con cui sono stati sviluppati i vaccini anti Covid-19. Prima della pandemia erano necessari in media più di 10 anni per trovare un vaccino. Il fatto che alcuni vaccini efficaci siano stati messi a punto in meno di un anno è davvero stupefacente, e testimonia le enormi innovazioni in atto nella medicina e nella sanità contemporanee. Moderna è riuscita a sviluppare un vaccino pronto per la sperimentazione umana in soli 42 giorni dal ricevimento della sequenza genetica del virus utilizzando la sua tecnologia mRNA innovativa (i farmaci mRNA contengono istruzioni che inducono le cellule del corpo a produrre proteine per prevenire o combattere le malattie).1 È qualcosa di strabiliante, poiché questo processo di solito richiede anni con le tecnologie tradizionali.
I risultati positivi e l’approvazione anticipata del vaccino Pfizer/BioNTech, seguito da quelli di Oxford/AstraZeneca e Moderna, hanno sostenuto il rialzo del 14,4% messo a segno dai mercati globali nel quarto trimestre.2 In questo periodo Global Sustainable Outcomes ha guadagnato il 13,8%, chiudendo l’anno con un rendimento del 28,1% al lordo delle commissioni, a fronte del 16,8% registrato dall’MSCI ACWI, ossia una significativa sovraperformance del 9,7%.3 Questo risultato conferma la nostra convinzione che la sostenibilità fa bene non solo al pianeta, ma anche agli affari. Gli sviluppi favorevoli sul fronte dei vaccini hanno alimentato l’ottimismo riguardo alle riaperture economiche nel 2021, con la speranza che la maggior parte del mondo sviluppato immunizzi la popolazione vulnerabile al Covid-19 entro la primavera, a seconda del ritmo di distribuzione dei vaccini. Ciò a sua volta ha comportato una rotazione verso i settori “value ciclici” del mercato nel corso del trimestre, con un aumento significativo dei rendimenti obbligazionari e dei prezzi dell’energia e delle materie prime. Una qualche normalizzazione delle valutazioni era peraltro prevedibile, poiché lo scarto tra i settori dalle performance migliori (tecnologia) e peggiori (energia) ha toccato livelli record nel 2020, portandosi al 79% (MSCI world IT +44%; MSCI world energy -34%). Siamo orgogliosi del ruolo che diverse nostre partecipate hanno avuto nello sviluppo e nella produzione dei vaccini anti Covid-19. Tra queste figurano:
  • Illumina, la cui tecnologia di sequenziamento del genoma di
    prossima generazione sta aiutandoscienziati e ricercatori in oltre 10.000 laboratori a sviluppare vaccini e terapie contro il Covid-19. La sua tecnologia sta inoltre sostenendo le attività di tracciamento della trasmissione del Covid-19 e la sorveglianza dei comportamenti.
  • Becton Dickinson, leader globale nei dispositivi di iniezione, che aiuterà a produrre circa 11,4 miliardi di siringhe e da uno a due miliardi di fiale multidose necessari per consegnare i vaccini. La società sta contribuendo alle vaccinazioni anti Covid-19 in una varietà di altri modi, ad esempio insegnando agli operatori sanitari
    nei centri vaccinali le tecniche di inoculazione corrette.
  • Le aziende di strumentazione scientifica Danaher e Thermo-Fisher
    stanno fornendo gli strumenti, i kit di test e i reagenti per sostenere e
    favorire i progressi dei laboratori che lavorano su vaccini e terapie anti
    Covid-19.
  • Croda, un produttore di composti chimici speciali, fornisce eccipienti
    innovativi (le sostanze chimiche contenute in un farmaco insieme
    al principio attivo) per contribuire a stabilizzare le formulazioni dei
    vaccini e consentire la loro diffusione nell’organismo. L’azienda si è
    aggiudicata un contratto quinquennaleper la fornitura di eccipienti per il vaccino Pfizer/BioNTech.
  • SGS, una società di analisi e ispezione, è coinvolta negli studi clinici
    e fornisce servizi di controllo qualità per lo sviluppo dei vaccini e test di produzione per la qualità/impurità di
    questi farmaci. Salute, benessere e sicurezza alimentare rimangono i temi principali nella strategia Global Sustainable Outcomes,
    e il 2020 ha chiaramente evidenziato l’importanza di investire nei sistemi e nell’innovazione sanitaria.

Enfasi sul tema della sostenibilità: la ripresa dei viaggi aerei può essere ecocompatibile?

Con la cancellazione dei piani di viaggio del 2020 e un ritorno ai viaggi internazionali nel 2021 che appare sempre più incerto, è evidente che il Covid-19 ha inferto un duro colpo alle compagnie aeree. In effetti, nel 2020 i voli passeggeri sono diminuiti del 60%,1 con un calo delle emissioni globali di CO2 in tutti i settori nell’ordine di 10,5 miliardi di tonnellate metriche, pari al 4,4% (Figura 1).2

Figura 1: variazione delle emissioni di biossido di carbonio (CO2) nel 2020 (a/a)

Fonte: Carbon Monitor, gennaio 2021.
La flessione delle emissioni associata alla pandemia dovrebbe costituire un serio campanello d’allarme; anche se l’attuale livello di restrizioni venisse mantenuto nei prossimi anni, con i relativi costi umani ed economici, ciò non sarebbe comunque sufficiente per raggiungere l’obiettivo degli 1,5°C. Secondo le Nazioni Unite, per arrivare a questo risultato servirebbe una diminuzione annua delle emissioni di gas serra del 7,6%.3 Tuttavia, mentre in tutto il mondo proseguono le campagne vaccinali e si prevede un ritorno dei viaggi aerei verso la fine di quest’anno, la domanda che ci si pone è se il trasporto aereo possa diventare ecocompatibile. Lo stimolo economico giocherà un ruolo fondamentale nella decarbonizzazione del settore dei viaggi dopo la pandemia. Ciò avviene già in alcuni ambiti, con il Green Deal europeo e le condizioni di salvataggio per le compagnie aeree, in base alle quali i fondi sono subordinati alla cancellazione dei voli a corto raggio dove il trasporto ferroviario è un’alternativa praticabile. A differenza del trasporto su strada, tuttavia, la navigazione e l’aviazione sono due aree dei trasporti in cui la decarbonizzazione è particolarmente complicata. I due settori generano circa il 3% delle emissioni globali, il che li mette alla pari con la Germania, il sesto produttore mondiale di emissioni (Figura 2). Un ulteriore problema nel caso dell’aviazione è il tasso di crescita pre- Covid-19 delle emissioni atmosferiche. I voli passeggeri registrano una crescita sostenuta nelle economie emergenti come la Cina, dove una classe media in espansione sta scoprendo il trasporto aereo. In effetti, le emissioni mondiali prodotte dai voli commerciali sono aumentate a un tasso del 70% più rapido di quanto previsto dalle Nazioni Unite.4 A differenza del trasporto su strada, dove i veicoli elettrici offrono una soluzione di decarbonizzazione a basso costo, le tecnologie a zero emissioni per il trasporto aereo e marittimo rimangono molto poco competitive rispetto alle più economiche opzioni basate sui combustibili fossili. Inoltre, entrambi i settori sono di natura internazionale, e regolamentare le attività che abbracciano più paesi è notoriamente complesso. L’accordo di Parigi non copre il trasporto marittimo o aereo; in aggiunta, questi settori non sono tenuti a pagare le imposte sul carburante nei viaggi internazionali. Ciò rende ancora meno competitive le nuove tecnologie a basse emissioni di carbonio. I produttori di aerei come Airbus e Boeing hanno riprogettato i motori e le cellule degli aerei per aumentare l’efficienza del carburante, ma il problema è che i miglioramenti incrementali su questo fronte sono attualmente in calo. Servono nuove soluzioni energetiche sostenibili per decarbonizzare il trasporto aereo, ma le sfide non mancano. I carburanti sostenibili per l’aviazione (SAF) offrono una soluzione immediata per aiutare a ridurre le emissioni di carbonio. I SAF sono prodotti da materiali sostenibili come l’olio da cucina esausto e altri oli di scarto non di palma provenienti da animali, piante o residui alimentari che altrimenti finirebbero in discarica. I SAF sono molto simili nella struttura chimica al tradizionale carburante per jet prodotto da combustibili fossili, e dunque non è necessario cambiare i motori degli aerei per utilizzarli. Infatti, i velivoli Airbus possono al momento volare con una miscela composta al 50% di SAF, che è il limite attualmente stabilito dalle autorità dell’aviazione civile. Tuttavia, Rolls-Royce ha recentemente condotto una serie di test utilizzando il 100% di SAF su alcuni modelli di business jet di piccole dimensioni. Questi test hanno lo scopo di dimostrare che una miscela di SAF al 100% può essere utilizzata in modo sicuro quale sostituto del cherosene. L’utilizzo dei SAF comporta una significativa riduzione delle emissioni di carbonio rispetto al tradizionale carburante per jet; nel caso dei test effettuati da Rolls-Royce, i SAF hanno abbattuto di oltre il 75% le emissioni durante il ciclo di vita.5 I SAF rappresentano nel breve termine un “ponte” essenziale verso l’adozione di tecnologie come gli aerei ibridi e completamente elettrici. La difficoltà qui è rappresentata dal significativo aggravio di costo dei SAF rispetto ai combustibili fossili, ma i prezzi dovrebbero diminuire con il loro crescente utilizzo nel settore. Tuttavia, ciò richiede un ingente investimento di tempo e denaro. Altre nuove tecnologie come l’elettrificazione e l’idrogeno verde forniscono la chiave per la decarbonizzazione a lungo termine. L’alimentazione a batteria può essere praticabile per voli a corto raggio con un numero limitato di passeggeri, ma le batterie sono pesanti e non contengono un’energia sufficiente a compensare il loro peso.

Figura 2: emissioni globali di CO2 prodotte dal settore dei trasporti

Il grafico si basa sulle emissioni globali generate dai trasporti nel 2018, pari nel complesso a 8 miliardi di tonnellate di CO2.
I trasporti rappresentano il 24% delle emissioni di CO2 associate al consumo di energia.

Fonte: Our World in Data, sulla base di dati dell’International Energy Agency (IEA) e dell’International Council on Clean Transportation (ICCT), 2018.

Nel breve termine, nuovi sistemi satellitari consentiranno di seguire più accuratamente la rotta dei voli transatlantici nel rispetto delle distanze di sicurezza. Ciò dovrebbe permettere agli aerei di procedere lungo traiettorie più flessibili per sfruttare più efficacemente i venti di coda ed evitare i venti contrari. In questo modo, il settore dell’aviazione potrebbe disporre di un modo per abbattere le emissioni più economico e immediato di quello offerto dai progressi della tecnologia. Il taglio delle emissioni potrebbe arrivare nel migliore dei casi al 18%. L’idrogeno verde, sotto forma di ammoniaca, è considerato una delle soluzioni a lungo termine più praticabili per un trasporto aereo ecocompatibile. Questa sostanza è generata da fonti rinnovabili e fornisce la maggiore densità di energia (rispetto alle batterie) necessaria per volare senza emettere CO2 in volo. La densità di energia dell’idrogeno verde rimane tuttavia inferiore a quella del kerosene, per cui i viaggi a lungo raggio potrebbero comunque rivelarsi difficoltosi. Ma vi è un problema più significativo: la maggior parte dell’idrogeno prodotto oggi è derivato dal metano, un combustibile fossile che rilascia quantità significative di anidride carbonica durante il processo produttivo, mentre produrre idrogeno verde ha attualmente costi proibitivi.
Tuttavia, come con i settori dell’eolico e del fotovoltaico, ci si aspetta che con l’espansione della produzione i costi dell’idrogeno verde diminuiranno rapidamente. La regolamentazione e le sovvenzioni pubbliche permetteranno inoltre di accelerare l’adozione di queste tecnologie verdi, contribuendo a renderle redditizie e convenienti entro la fine del decennio. In aggiunta, le misure di compensazione del carbonio basate sul mercato potrebbero aiutare a finanziare questa transizione sostenibile, ma finora l’adozione da parte dei consumatori è stata purtroppo limitata. La necessità di una crescita significativa nelle tecnologie di decarbonizzazione costituisce il fondamento di uno dei nostri temi d’investimento. Deteniamo diversi titoli di società che si concentrano sulla fornitura di queste soluzioni. Johnson Matthey è specializzata nello sviluppo non solo della tecnologia di batteria, ma anche di elettrolizzatori e celle a combustibile alimentate a idrogeno, che saranno probabilmente soluzioni importanti per i settori del trasporto aereo e marittimo. Renewable Energy Group (REG), un titolo inserito in portafoglio nel corso del trimestre, produce biodiesel e diesel rinnovabile. Questi carburanti possono ridurre fino all’86% i gas serra emessi nell’arco del ciclo e abbattere il particolato fino al 47%.6 L’azienda è ben posizionata per produrre carburanti sostenibili per l’aviazione all’aumentare della domanda. Il settore delle compagnie aeree – dai produttori agli operatori – sta collaborando in misura sempre maggiore allo sviluppo di soluzioni per un trasporto aereo più ecocompatibile. Nonostante gli ostacoli che si frappongono nell’immediato alla realizzazione di queste soluzioni sostenibili, siamo fiduciosi che la tecnologia e le curve di costo miglioreranno nel tempo.

Focus sulle società T420

Abbiamo aperto una nuova posizione nella strategia: 7
9 Marzo 2021
Pauline Grange and Jess Williams
Pauline Grange and Jess Williams
Gestore, Azioni globali & Analista di portafoglio, Investimento responsabile
Condividi articolo
Share on twitter
Share on linkedin
Share on email
Argomenti principali
Argomenti correlati
Condividi articolo
Share on twitter
Share on linkedin
Share on email
Argomenti principali
Argomenti correlati

PDF

Global Sustainable Outcomes T4 2020

1https://www.icao.int/sustainability/Documents/Covid-19/
ICAO_coronavirus_Econ_Impact.pdf, 3 febbraio 2021.

2 Analisi di Carbon Monitor, gennaio 2021.

3 https://unfccc.int/news/cut-global-emissions-by-76-percentevery-
year-for-next-decade-to-meet-15degc-paris-target-unreport,
26 novembre 2019.

4 https://theicct.org/sites/default/files/publications/ICCT_CO2-
commercl-aviation-2018_20190918.pdf, settembre 2019.

5 https://newatlas.com/aircraft/rolls-royce-pure-sustainableaviation-
fuel-blend-business-jets/, 5 febbraio 2021.

6 https://www.regi.com/blogs/blog-details/resourcelibrary/
2019/03/06/environmental-benefits-of-biodiesel,
3 marzo 2019.

7 Il riferimento a specifiche azioni o obbligazioni non deve essere considerato una sollecitazione all’acquisto. Tutti i diritti di proprietà intellettuale dei marchi e dei loghi sono riservati dai rispettivi proprietari.

Informazioni importanti

Il presente materiale è realizzato a scopi puramente informativi e non costituisce un’offerta o una sollecitazione all’acquisto o alla vendita di qualsivoglia titolo o altro strumento finanziario, né alla fornitura di servizi o consulenza in materia di investimenti. Il riferimento a specifiche azioni o obbligazioni non deve essere considerato una sollecitazione all’acquisto. Le analisi riportate nel presente documento sono state effettuate da Columbia Threadneedle Investments ai fini delle proprie attività di gestione degli investimenti, potrebbero essere state utilizzate prima della pubblicazione ed essere state inserite nel presente documento per caso. Tutte le opinioni contenute nel presente documento sono valide alla data di pubblicazione, possono essere soggette a modifiche senza preavviso e non devono essere considerate una consulenza in materia d’investimento. Le informazioni provenienti da fonti esterne sono considerate attendibili ma non esiste alcuna garanzia in merito alla loro precisione o completezza. Il presente materiale include riflessioni su eventi futuri, tra cui previsioni di condizioni economiche e finanziarie a venire. Né Columbia Threadneedle Investments, né tanto meno alcuno dei suoi amministratori, dirigenti o dipendenti rilascia alcuna garanzia, dichiarazione o qualsivoglia altra assicurazione circa l’accuratezza di tali previsioni.

Analisi correlate

19 Maggio 2022

Neil Robson

Responsabile Azioni globali

Obesità: combattere un problema di salute sempre più diffuso

Sappiamo tutti che l'obesità è un grande problema di salute. Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), colpisce 650 milioni di persone a livello globale, con una prevalenza di tre volte superiore a quella del 19751.
Tempo di lettura - 6 min
5 Maggio 2022

Pauline Grange

Gestore di portafoglio

Jess Williams

Portfolio Analyst, Responsible Investment

GLOBAL SUSTAINABLE OUTCOMES: Notizie e previsioni T4 2021

Mentre la parola “inflazione” ha nuovamente catalizzato l’attenzione dei mercati nel T4 2021, a dicembre un nuovo termine ha rubato la scena: Omicron. Poco dopo essere stata identificata da alcuni scienziati sudafricani, questa mutazione del Covid-19 ha iniziato a diffondersi con rapidità. I paesi di tutto il mondo sono stati presi dal panico e hanno vietato l’ingresso a tutti i visitatori provenienti dall’Africa subsahariana, inclusa la mia famiglia che sarebbe dovuta arrivare a Natale, scrive Pauline Grange
Tempo di lettura - 5 min
31 Marzo 2022

Florian Uleer

Interim Country Head Italy

La coalizione rinnova il focus della Germania sul RI

La significativa rappresentanza dei Verdi nel primo governo di coalizione “a semaforo” tedesco dovrebbe rafforzare le ambizioni del paese di diventare un centro globale per la finanza sostenibile.
Tempo di lettura - 3 min

Potrebbero interessarti anche

Approccio d'investimento

Il lavoro di squadra ci differenzia ed è fondamentale per il nostro processo di investimento, che è strutturato per facilitare la valutazione, la generazione e l’attuazione di buone e solide idee di investimento per i nostri portafogli.

Fondi e Prezzi

Columbia Threadneedle Investments offre una gamma completa di fondi di investimento che rispondono ad un’ampia scelta di obiettivi.

Capacità d'Investimento

Offriamo una vasta gamma di strategie e soluzioni d’investimento a gestione attiva che coprono mercati e classi di attività a livello globale, regionale e nazionale.